Col du Lautaret

Il fenomeno Kitesurfing è in continua evoluzione e sta attirando sempre più adepti in ogni parte del mondo, questo è un dato di fatto. Le superfici su cui scivolare non sono solo l’acqua o la terra, ma anche la neve. Ci sono molte probabilità che il Kitesurf in qualche modo derivi o sia correlato ad una pratica tipicamente nordica,dove gli sciatori vengono trainati da aquiloni da trazione simili a piccoli parapendii, sulle immense distese di ghiaccio del circolo polare artico.

Lo snow kite è l’evoluzione di questa pratica, dove alla pura trazione generata dal vento viene aggiunta spettacolarità e adrenalina, grazie al freestyle e saltoni degni di voli con il parapendio.

Questo inverno la Crew Anemomaniac grazie alla vicinanza ad uno degli spot più famosi in Europa, si è cimentata in un uscita molto “home made”.

Il risultato con i nostri pump kite è stato ottimo. Da non crederci! Chi ha dimestichezza con un ala e sa già sciare o sa andare in tavola è praticamente naturale. La cosa che mi ha colpito di più però a parte il freddo, è stata la maggior fatica dovuta all’altitudine e forse alla zavorra/abbigliamento.

INTRO

Nome dello spot: Col du Lautaret

Località – Regione – Stato – Continente: Col du lautaret – Briancon – Hautes Alpes – Francia – Europa



INFORMAZIONI TECNICHE

Attività praticabili: Snowkite, alpinismo, freeride


Periodo migliore per vento, swell, temperatura: Questo spot, situato a 2058 metri di altezza, da qualche anno è diventato il cuore dello snowkite in Europa. Grazie alla conformità delle montagne e al corridoio che si forma in prossimità del passo del Lautaret, l’aria subisce una forte accelerazione e praticamente in ogni periodo dell’anno si può trovare un po’ di vento per alzare un ala. D’estate si può praticare aquilonismo e addirittura mountain board. Verso Novembre con un po’ di fortuna è possibile scivolare già sulla neve, quando ancora tutti gli impianti sono chiusi. Le temperature ovviamente sono particolarmente rigide. In inverno siamo praticamente sempre vicini o sotto lo zero.


Accesso allo spot e divieti (ordinanaze): Raggiungere lo spot è abbastanza semplice: il colle si trova sulla statale che congiunge Briancon a Grenoble. Da Torino sono circa 130 km (2ore) prendendo la Torino-Bardonecchia e uscendo a Oulx. Poi si prosegue per Cesana, Monginevro e si scende fino a Briancon. Superati i Fortini sulla sinistra scendere ancora 1 km e alla rotonda andate a destra direzione Serre Chevalier. Proseguire per Monetier le Bains e dopo circa 8 km vedrete di sicuro i primi kite in lontananza ad accogliervi. La comodità pazzesca è che potrete parcheggiare a fianco allo spot, armare le ali, chiudere la macchina e iniziare a risalire i pendii…


Intensità del vento: Il vento è quasi costante sui 13/14 knt con qualche raffichetta.I kite più utilizzati sono i cassonati che vanno da 9 a 16 metri a seconda del peso del rider e del livello. Con un 16 o un 19 metri risalire i pendii sarà un gioco esilerante.


Direzione del vento: la direzione del vento in montagna non è semplice da spiegare. Arriva quasi sempre dal settore Nord e soffia nella medesima direzione.


Misure ali – vele – tavole Per iniziare non improvvisatevi mai da soli. Affidatevi ad una scuola o al massimo fatevi seguire da qualcuno che ha già dimestichezza con il kite. Essere già pratico di sci o snowboard non è fondamentale ma sicuramente AIUTA!


Tipo di fondale: Solitamente neve dura o ghiacciata.

Pericoli e ostacoli: la zona kite è molto ampia e ci sono pochissimi ostacoli pericolosi. Il pendio ha un dislivello medio ed è quindi possibile risalire facilmente.A mio parere i pericoli maggiori sono legati alle raffiche improvvise che in determinati punti della montagna possono sollevarti o al contrario spingerti dentro a canaloni dove diventa difficile uscirne. Visto che la superficie su cui scivoliamo in questo caso è solida e a volte anche ghiacciata, è meglio prestare la massima attenzione alla sicurezza. Casco e guscio sulla schiena sono d’obbligo e a mio parere anche le ginocchiere e i pantaloncini imbottiti. La prudenza non è mai troppa!


Scuole – Noleggio – Rescue: kitelegende.com è in grado di iniziarvi a questo meraviglioso sport


Fenomeni di “localismo”: no



INFO GENERALI

Consigli pratici per raggiungere la località e lo spot: Lo spot è raggiungibile comodamente in auto e in estate perchè no in moto…


Dove dormire: Serre Chevalier, Briancon, Monetier les Bains


Dove mangiare: Briancon nel centro storico, Monetier per ristorantini romanitci, Serre Chevalier


Nightlife: Casino di Briancon


Surfshop – kite repair: Kitelegende Remi Borgioli +33 0679200856


Servizi: https://www.vaucluse-visites-virtuelles.com/glvirtualbluepopouts/col-lautaret.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *