Perchè Anemomaniac

Posted by baraz On giugno 9, 2010 ADD COMMENTS

Endurance. L'incredibile viaggio di Shackleton al Polo Sud Il nome del nostro gruppo nasce dal Romanzo di Alfred Lansing ed è tratto da una storia vera. Il suo titolo è ENDURANCE – L’incredibile viaggio di Sir Shackleton al Polo Sud.
Questa la descrizione del libro:

Nell’agosto del 1914 il famoso esploratore Sir Ernest Shackleton e un equipaggio di 27 persone salpò per l’Antartide. Lo scopo dell’Imperiale Spedizione Transantartica era di attraversare via terra il Continente Antartico da ovest a est. A sole 80 miglia dalla destinazione la nave, l’Endurance, rimase intrappolata nei ghiacci del mare di Weddell. I partecipanti alla spedizione rimasero bloccati per 21 mesi durante i quali diedero prova di grande coraggio e incredibile resistenza e alla fine riuscirono a salvarsi tutti dopo un’incredibile odissea.

Premetto che il contagio era iniaziato già da lungo tempo, ma la frase emblematica, che ha subito colpito la nostra amica Vanessa e in seguito ha folgorato tutti noi kiter durante la vacanza a Fuerteventura, è la seguente:

…”in questo momento, scriveva poco più avanti, c’è nella mia tenda chi sta osservando quale parete il vento gonfia per scoprire da che parte soffia. Ho tanto voglia di tornare a vivere in un posto in cui la direzione del vento non abbia questo valore di vita o di morte.”

e ancora

“Soffriamo anche di Anemomania [letteralmente, pazzia causata dal vento].Tale malattia si presenta in 2 maniere: si diventa terribilmente ansiosi circa il vento, ci si preoccupa continuamente della sua direzione e intensità e non si parla di altro che di esso; la seconda forma è di stare sempre con le orecchie tese, in silenzio, in attesa di udirne il fischio. Ho sofferto di entrambe le forme.”

Anemomaniac, il contagio è partito!

Leave a Reply